Crea sito

Categorized | Carosello, Italia

Lo Steve Jobs act e la magica avventura dei Co.Co.Pro

Occupy Wall Street e l’ “Autunno Americano”: è una “Rivoluzione Colorata”?

Matteo Guinness – anche su SeP

Lo abbiamo già detto e ne siamo sempre più convinti: il famigerato Jobs Act è così chiamato non per qualche affinità con il mondo del lavoro, bensì per la passione che il premier Renzi e tutto il suo staff nutrono per il fondatore dell’Apple Steve Jobs. Da amanti degli smartphone sono convinti che basti strofinare la superficie del tecnologico strumento, moderna lampada di aladino, per far apparire il genio che risolverà la crisi.

Per questo ancora non si è avuto modo di capire il contenuto di questo misterioso Jobs Act: come il prestigioso impreditore da cui prende il nome è ormai un fantasma che continuamente aleggia nelle nostre vite.  La strategia più solida pare essere quella di  attendere l’apparizione di un magico tweet liberale con la soluzione dei problemi italiani.

Nello specifico fanno molto riflettere alcune dichiarazioni e annunci riguardo il tema dei contratti di lavoro precari. Creati da un governo di sinistra desideroso di applicare misure economiche liberiste, ora, stando alle affermazioni della banda Renzi, dovrebbero essere ridotti fino alla totale cancellazione. Chiaramente, ripetiamo, niente si conosce delle reali intenzioni legislative. Quello che lascia interdetti è che negli stessi ambienti istituzionali continuano ad uscire dichiarazioni, parallelle a queste citate sulla cancellazione dei Co.Co.Pro, che assicurano che i diritti di tali contratti vedranno aumentati; in particolare si parla di salario minimo da garantire ai collaboratori a progetto e il diritto alla disoccupazione allargato anche a questi.

Se veramente si vogliono cancellare i contratti Co.Co.Pro (ma per estensione tutti quelli precari), come mai allo stesso tempo si indica l’intenzione di modificarli espandendo a questi alcuni diritti?

Non vogliamo ora affrontare la questione dell’utilità e il significato di tali contratti utilizzati per sfruttare le vite di milioni di italiani, ma sarebbe piacevole capire la logica di quanto afferma il governo, anche se non avremo sorprese: trattasi di logica liberale. Probabilmente presto avremo delle delucidazioni, nel frattempo attendiamo che l’apparizione di Steve Jobs possa indicare a Renzi la strada da seguire.

Matteo Guinness

SeguiCori in tempesta

LEGGI ANCHE...

Video: La Russia di Putin contro l'Ucraina al soldo degli USA

Video: La Russia di Putin contro l'Ucraina al soldo degli USA

Diego Fusaro ...

Categorie

Per me, una persona eccezionale è quella che si interroga sempre, laddove gli altri vanno avanti come pecore
by F.De Andrè

Archivi