Crea sito

Tag Archive | francia

papa

Charlie Hebdo, da giornale liberale-libertario, era diventato un portavoce dell’ideologia dominante

Alain de Benoist Al di là della legittima indignazione per il massacro perpetrato nella sede di “Charlie Hebdo”, quali lezioni si possono trarre da questo avvenimento? Bisogna vedervi, come fanno certi media, la prova che è stata dichiarata una “guerra totale” tra islam e cristianità, Oriente e Occidente? La maniera abominevole in cui sono stati […]

Read the full story

Posted in Esteri, Opinioni0 Comments

Mordechai Vanunu e il nucleare di Israele, scoop o psyop?

Riceviamo e pubblichiamo di: mcc43 – mcc43.wordpress.com – Mordechai Vanunu non è uomo che si lascia facilmente dimenticare. Comincia a far parlare di sè nel 1986 quando passa al Sunday Time materiale fotografico comprovante l’esistenza dell’impianto nucleare di Dimona in Israele. Rapito dal Mossad, che gli manda a monte una romantica avventura romana con la bella (spia) […]

Read the full story

Posted in Approfondimento, Carosello, Esteri1 Comment

Così l’”amico” Sarkozy voleva farci fallire

di: Giuseppe De Bellis – www.ilgiornale.it – Nel novembre 2011 chiese che il Fondo monetario ci commissariasse. Così ci saremmo ridotti come la Grecia La sera del 3 novembre 2011 un ex amico dell’Italia cercò di ucciderla. Era in corso il famoso G20, a Cannes. Sì, quello preceduto dal sorrisetto Sarkozy-Merkel. Quel sorriso non fu soltanto […]

Read the full story

Posted in Carosello, Italia0 Comments

Siria, lo scontento degli alleati Usa che volevano la guerra

Nella foto, il re saudita Abdallah a Riad a colloquio con Abdallah Gül, il presidente turco giovedì scorso. L’apertura del vaso di Pandora siriano sta provocando le prime conseguenze. I grandi scontenti per la sordina posta alla guerra di Siria sono – come scrivevo nel post del 3 ottobre scorso -L’Inghilterra, La Francia la Turchia […]

Read the full story

Posted in Carosello, Esteri0 Comments

made_in_Italy3

Bye bye made in Italy, assalto ai grandi marchi

Addio Riso Scotti, Chianti, Pasticceria Cova, salumi Fiorucci o latte Parmalat! L’Italia spalanca la sua cassaforte industriale e si lascia portar via i gioielli di famiglia. Marchi icone emblematiche della sua fama, nel corso degli ultimi vent’anni, la maggior parte dei suoi fiori all’occhiello sono stati ceduti a grandi gruppi stranieri, in particolare francesi come […]

Read the full story

Posted in Italia, Route0 Comments

Alain De Benoist sugli scontri “multietnici”

Alla luce delle sommosse che hanno colpito la “invidiabile” e “tollerante” Svezia, mi pare doveroso riproporre questo articolo di Alain De Benoist pubblicato diversi anni addietro, in cui il grande pensatore francese rifletteva sulle violenze scoppiate nella periferia di Parigi nel 2005. La Francia s’incendia? «Che cosa aspettiamo per mettere tutto a fuoco?» diceva non […]

Read the full story

Posted in Cultura0 Comments

Da Bce munizione speciale a Francia: licenza di stampare denaro

E’ quanto riporta il giornale economico tedesco, Deutsche Wirtschafts Nachrichten. Obiettivo ultimo di tale concessione: garantire il salvataggio del sistema bancario francese al riparo dai controlli tedeschi. NEW YORK (WSI) – La Bce avrebbe concesso alla Francia una licenza per stampare una quantità di denaro illimitata grazie ad uno speciale programma obbligazionario. E’ quanto riporta […]

Read the full story

Posted in Economia, News0 Comments

L’Unione Europea dovrebbe aiutare il Mali piuttosto che bombardarlo

Informazione Scorretta Invece di offrire aiuto reale al Mali, Unione europea e Stati Uniti stanno destabilizzando la nazione balcanizzando e permettendo violenze come è stato fatto in Libia due anni fa. Anche alcuni commentatori “mainstream” hanno fatto notare che sembra che ci sia una discrepanza evidente tra il sostegno del Regno Unito e della Francia […]

Read the full story

Posted in Esteri0 Comments

La «sicurezza» dell’impero

di: Manlio Dinucci Menomale che in un mondo così pericoloso qualcuno pensa alla nostra sicurezza. Lo fanno gli autorevoli esponenti che si ritrovano a Monaco per l’annuale Conferenza internazionale sulla  sicurezza. All’edizione 2013 (1-3 febbraio), cui non poteva mancare il ministro della difesa Di Paola, è stato Joe Biden, vicepresidente Usa, a tracciare le linee guida. Anzitutto […]

Read the full story

Posted in Il Politico, Italia0 Comments

Francia, da oggi le donne potranno girare per strada con i pantaloni

Un’ordinanza della Prefettura del 1799 è rimasta in vigore fino ad ora. Nessuno – o quasi – se n’era mai accorto di: Lucio Di Marzo Non tutti sanno che…fino ad oggi alle donne non era permesso girare per le strade di Parigi con addosso un paio di pantaloni. A meno che le donzelle non fossero a cavallo […]

Read the full story

Posted in MainStream0 Comments

La strategia della tensione

di: Manlio Dinucci Le drammatiche immagini dell’attacco al campo gasiero in Algeria, da parte di un commando definitosi jihadista, fanno il giro del mondo. Tecnici della Bp e della Statoil legati a esplosivi al plastico, uccisi dai sequestratori o durante gli scontri. Effetto garantito. Il ministro degli esteri francese Fabius lancia l’allarme sulla drammatica situazione […]

Read the full story

Posted in Il Politico1 Comment

Una guerra può nasconderne un’altra

di: Thierry Meyssan «Sotto i nostri occhi», cronaca di politica internazionale n°23. «L’appetito vien mangiando», dice il proverbio. Dopo aver ricolonizzato la Costa d’Avorio e la Libia, e dopo aver tentato di accaparrarsi la Siria, la Francia mira di nuovo al Mali per attaccare di spalle l’Algeria. Durante l’attacco alla Libia, i francesi e i britannici […]

Read the full story

Posted in Il Politico0 Comments

La storia si ripete: l’ “intervento umanitario” in Siria di 150 anni fa

di: Pascal Herren Un intervento umanitario in Siria? I motivi umanitari erano già stati utilizzati nel 1860 … proprio dalla Francia, come pretesto per intervenire militarmente in Siria, allora una provincia ottomana. In questo articolo, Pascal Herren, dell’Università di Ginevra, mette a nudo le vere intenzioni della Francia sotto Napoleone III, che erano altrettanto poco raccomandabili al pari […]

Read the full story

Posted in Il Politico0 Comments

Francia, per dare un tetto ai clochard si requisiscono le case sfitte della Chiesa

di: Leonardo Martinelli Per scongiurare il problema il ministro Duflot ha pensato di ‘utilizzare’ gli edifici vuoti, di proprietà pubblica (come le caserme abbandonate) e privata, ovvero i palazzi inutilizzati da banche e assicurazioni. Nel mirino anche il patrimonio immobiliare dell’istituzione cattolica. Ed è polemica La battagliera Cécile Duflot, ministro francese responsabile delle politiche abitative, aveva già […]

Read the full story

Posted in MainStream1 Comment

“Il mais Ogm è veleno”. Studio choc in Francia, allarme del governo e della Ue

di: Leonardo Martinelli Per la prima volta una ricerca scientifica indipendente ha analizzato gli effetti nel lungo periodo degli organismi geneticamente modificati. Sotto accusa la variante Nk603 prodotta dalla Monsanto, che in Europa può essere solo importata ed è destinata prevalentemente all’alimentazione del bestiame. La commissione europea chiede all’Efsa analizzare i dati. Mentre Parigi medita di […]

Read the full story

Posted in MainStream2 Comments

False democrazie a confronto: Il caso greco e quello francese

di: Sebastiano Caputo & Lorenzo Vitelli Il caso greco:  17 giugno. La vittoria delle elezioni legislative in Grecia è assegnata al partito Nea Dimokratia (29,66%), partito liberalconservatore. Il suo leader Antonis Samaras, raggiunto l’accordo con il Pasok e il centro sinistra del Dimar, ha allestito il nuovo governo. Ma la sfida che si prospetta è difficile: […]

Read the full story

Posted in Il Politico0 Comments

Stretto Nucleare

di: Antonio Mazzeo Un sommergibile a propulsione atomica americano a passeggio nello Stretto di Messina. È un hunter killer con reattore di nona generazione, che imbarca missili Tomahawk Dall’antichità è ritenuto uno dei corridoi marittimi più pericolosi per la navigazione. Lo Stretto di Messina vanta un triste record d’incidenti e collisioni, eppure continuano ad attraversarlo […]

Read the full story

Posted in Il Politico, Italia1 Comment

Le spese militari uccidono

di Manlio Dinucci Nel tempo che impiegherete a leggere questo articolo, nel mondo si saranno spesi altri 10 milioni di dollari in armi, eserciti e guerre. La spesa militare mondiale ammonta infatti a 3,3 milioni di dollari al minuto. Ossia 198 milioni ogni ora, 4,7 miliardi ogni giorno. Il che equivale a 1.738 miliardi di […]

Read the full story

Posted in Economia, Il Politico, Italia2 Comments

La frutta che non è mai caduta

di: Fidel Castro Ruz Cuba è stata costretta a lottare per la propria esistenza di fronte ad una potenza espansionista, ubicata a poche miglia dalle coste, che proclamava l’annessione della nostra isola, il cui unico destino era cadere nel loro seno come frutta matura. Eravamo condannati a non esistere come nazione. Nella gloriosa legione di patrioti […]

Read the full story

Posted in Il Politico, Le Riflessioni di Fidel0 Comments

Loro si che Sono da “tripla A” Oppure “se l’Europa Fosse una Cosa Seria”

di: Rischio Calcolato  E ci risiamo. Il ministero della guerra americano  L’agenzia di rating “Standard & Poor’s”, letteralmente “mediocre e povero”, ha declassato la valutazione di diversi paesi europei tra cui Francia (1), Austria, la nostra malandata Italia e l’ancor più malandato Portogallo. Ora, al di la della truffa miliardaria operata dall’inquilino abusivo di Palazzo Chigi, sarebbe veramente il caso di finirla. […]

Read the full story

Posted in MainStream1 Comment

I «liberatori» venuti dal Qatar

di: Manlio Dinucci I miraggi sono frequenti, specie nel deserto libico. Ne è affetto Farid Adly che, convinto della «genuinità della rivoluzione», continua a vedere un Cnt che «ha sì chiesto, accortamente, l’aiuto delle forze internazionali, ma si è anche opposto a qualsiasi intervento di terra» (Progetto Lavoro, ottobre). Eppure molti dei «ribelli libici», che […]

Read the full story

Posted in MainStream0 Comments

In Libia il business armato

di: Manlio Dinucci Terminata l’Operazione Protettore Unificato, mentre la Nato «continua a monitorare la situazione, pronta ad aiutare se necessario», si è aperta in Libia la corsa all’oro anche per le imprese occidentali minori. Esse si affiancano alle potenti compagnie petrolifere e banche d’investimento statunitensi ed europee, che hanno già occupato le posizioni chiave. La […]

Read the full story

Posted in MainStream1 Comment

Libia: il ritorno del colonialismo

Articolo inviato al blog di: Salvatore Santoru INFORMAZIONE CONSAPEVOLE Considerazioni sull’uccisione di Gheddafi e dintorni L’obiettivo (seppur non dichiarato e sempre negato) della NATO e del Cnt è stato raggiunto. Gheddafi è morto. Gheddafi è stato ucciso. La sua morte ha certamente una forte valenza simbolica. Il Colonnello,nonostante tutte le contraddizioni e le ambiguità in questi 42 anni, era […]

Read the full story

Posted in Spazio Lettori1 Comment

Il Grande Gioco africano

di: Manlio Dinucci Dopo che il «Protettore Unificato» ha demolito lo stato libico, con almeno 40mila bombe sganciate in oltre 10mila missioni di attacco, e fornito armi anche a gruppi islamici fino a ieri classificati come pericolosi terroristi, a Washington si dicono preoccupati che le armi dei depositi governativi finiscano «in mani sbagliate». Il Dipartimento di […]

Read the full story

Posted in MainStream1 Comment

Arriva il FMI, ovvero il bacio della morte

di: Debora Billi Quando ieri ho letto un po’ ovunque i piagnistei per l’avvento cinese, perché “finiremo nelle mani della Cina”, perché “arriva il pericolo giallo”, non sono riuscita a spaventarmi. Proprio per nulla. Avevo il sentore che il nostro debito in mano ai cinesi non fosse messo peggio che in mano ai francesi, ai tedeschi, o […]

Read the full story

Posted in Economia, Italia1 Comment

Il futuro della Libia secondo i piani della Nato

di: Manlio Dinucci Nella rappresentazione mediatica della guerra di Libia, dominano la scena i «ribelli», mentre la Nato è defilata dietro le quinte. Eppure è nella sua cabina di regia che è stata preparata e diretta la guerra e si decide il futuro assetto del paese. La missione della Nato è efficace e ancora necessaria, […]

Read the full story

Posted in MainStream3 Comments

La Libia e il mondo in cui viviamo

di: William Blum “Perché ci state attaccando? Perché state uccidendo i nostri figli? Perché state distruggendo le nostre infrastrutture?” – (30 aprile 2011) Discorso TV del leader libico Muammar Gheddafi, poche ore dopo che la NATO aveva colpito un’ obiettivo a Tripoli, uccidendo il figlio 29enne di Gheddafi, Saif al-Arab, tre nipoti del Colonnello, tutti sotto i dodici anni di età, e parecchi amici e vicini. Nel suo discorso Gheddafi si era appellato alle […]

Read the full story

Posted in Il Politico0 Comments

La “liberazione” della Libia: le forze speciali della NATO e Al-Qaeda si prendono per mano

di: Prof. Michel Chossudovsky Sono stati commessi molti crimini di guerra . La NATO ha le mani sporche di sangue. I capi di governo e i capi di stato dei paesi membri della NATO sono responsabili di crimini di guerra I ribelli “pro-democrazia” sono guidati dalle brigate paramilitari di Al Qaeda sotto la supervisione delle forze speciali della Nato. La “liberazione” di Tripoli è stata condotta da “ex” membri del Gruppo combattente islamico della Libia (LIFG). I jihadisti e la NATO […]

Read the full story

Posted in Il Politico8 Comments

Sette punti sulla guerra contro la Libia

di: Domenico Losurdo Ormai persino i ciechi possono essere in grado di vedere e di capire quello che sta avvenendo in Libia: 1. E’ in atto una guerra promossa e scatenata dalla Nato. Tale verità finisce col filtrare sugli stessi organi di «informazione» borghesi. Su «La Stampa» del 25 agosto Lucia Annunziata scrive: è una guerra «tutta […]

Read the full story

Posted in Il Politico2 Comments

Come distruggere il Fantasy Reality della NATO sulla Libia?

Come distruggere il Fantasy Reality della NATO sulla Libia?

Quanto ancora ci vorrà perché le persone si rendano conto di essere state ingannate fin dal primo giorno sulla guerra in Libia? Che cosa occorre per far capire alla gente che la Francia, l’Inghilterra e gli Stati Uniti, insieme ai loro non democratici monarchi degli stati del Golfo hanno messo in opera un piano diabolico […]

Read the full story

Posted in Il Politico1 Comment

SeguiCori in tempesta

LEGGI ANCHE...

Monti prepara ulteriori tagli per 26 miliardi di euro

[banner network="altervista" size="468X60" align="aligncenter" corners="rc:0"] di: Marianne Aren ...

Categorie

Ieri ero intelligente dunque volevo cambiare il mondo. Oggi sono saggio quindi sto cambiando me stesso
by Gialal al-Din Rumi, poeta e mistico persiano

Archivi