Crea sito

Tag Archive | onu

Siria: la Suora aveva ragione

di: Marco Tosatti – www.lastampa.it – Le Nazioni Unite hanno pubblicato il rapporto finale sull’uso di armi chimiche in Siria. L’ha annunciato il Segretario Generale dell’Onu, Ban Ki-Moon. Ma il Segretario generale non rende chiaro chi ha usato le armi chimiche. Strano. Un silenzio singolare, dopo che si è arrivati a un pelo dall’intervento militare americano, inglese […]

Read the full story

Posted in News

Russia: ispettori ONU hanno ignorato prove sugli attacchi chimici Siria

Gli ispettori ONU hanno ignorato prove sull’uso di armi chimiche in Siria passate loro da Damasco, così ha detto il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov in un’intervista esclusiva a RT. È per questo che il rapporto delle Nazioni Unite è di parte e ha bisogno di nuova inchiesta. “Le autorità siriane hanno condotto il […]

Read the full story

Posted in Esteri, News

NSA, datagate: Usa spiano comunicazioni del Palazzo di Vetro

(AGI) – Berlino, 25 ago. – Il programma di spionaggio della National Security Agency americana Nsa non ha raggiunto solo le comunicazioni dell’Ue, ma anche quelle del Palazzo di Vetro, la sede centrale dell’Onu a New York. A rilanciare quelle che finora erano solo indiscrezioni e’ lo ‘Spiegel’, che ha avuto accesso a documenti segreti […]

Read the full story

Posted in News

Commercio delle armi, trattato paravento dell’Onu

NAZIONI UNITE – SCOPO DICHIARATO NON È LIMITARE EXPORT E IMPORT DI ARMI, MA REGOLAMENTARLI. LA GUERRA NON SI TOCCA di: Manlio Dinucci Tra i princìpi la «legittimità degli stati di acquistare armi per l’ autodifesa, per operazioni peacekeeping e di produrle e trasferirle» Dopo sette anni di travagliati sforzi, l’Assemblea generale delle Nazioni unite […]

Read the full story

Posted in Il Politico

E questo è un gioco da banditi, amici miei, che si chiama democrazia

di: Gianni Petrosillo Che cosa c’è di più ingannevole, menzognero, simulatorio, illusorio di un regime democratico? Soltanto i portatori insani di democrazia i quali, credendo a quel che loro stessi hanno somatizzato, divorano la verità, gli eventi, gli altri individui e le cose con una mano sul cuore e l’altra sulla fondina. La democrazia è un superpotere che rende invulnerabili dalle critiche, basta essere democratici per diventare politicamente corretti, moralmente superiori, umanitariamente migliori, legalitariamente incensurabili, abili e arruolati al governo delle anime belle con l’umanitarismo in bocca e gli uomini sotto i piedi. Essa è l’arma segreta dei buoni che vincono sempre perché sono immancabilmente dalla parte giusta avendo tracciato, secondo le loro variabili esigenze, […]

Read the full story

Posted in Cultura, Il Politico, Italia

Striscia di Gaza, Onu: un milione e mezzo di persone senza acqua entro il 2016

di: Andrea Bertaglio Secondo il rapporto del Programma Ambientale delle Nazioni Unite (Unep) per evitare il rischio della scarsità idrica bisogna finanziare un impianto di dissalazione, che trasformi l’acqua da salata a dolce. Costo: 500 milioni di dollari Il più grave problema della striscia di Gaza? L’Onu non ha dubbi, è la scarsità idrica. Il milione e mezzo […]

Read the full story

Posted in MainStream

Nel secondo dopoguerra si progettava un Nuovo ordine mondiale

da: Rinascita Alla luce di un documento d’archivio divulgato dal sito The Globalist Report (www.theglobalistreport.com), sarebbe – quantomeno – giunto il momento di aggiornare la pagina di Wikipedia intitolata ‘Teoria del complotto del Nuovo Ordine Mondiale’. Infatti, l’incipit corrispondente alla voce nell’enciclopedia libera riferisce: “Il cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale (in latino Novus Ordo Mundi), in […]

Read the full story

Posted in Economia, Il Politico, Italia

Dopo la strage degli innocenti

di: Manlio Dinucci Una delle capacità dell’Arte della guerra del XXI secolo è quella di cancellare dalla memoria la guerra stessa, dopo che è stata effettuata, occultando le sue conseguenze. I responsabili di aggressioni, invasioni e stragi possono così indossare la veste dei buoni samaritani, che tendono la mano caritatevole soprattutto ai bambini e ai […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Stretto Nucleare

di: Antonio Mazzeo Un sommergibile a propulsione atomica americano a passeggio nello Stretto di Messina. È un hunter killer con reattore di nona generazione, che imbarca missili Tomahawk Dall’antichità è ritenuto uno dei corridoi marittimi più pericolosi per la navigazione. Lo Stretto di Messina vanta un triste record d’incidenti e collisioni, eppure continuano ad attraversarlo […]

Read the full story

Posted in Il Politico, Italia

La lotta dei TUAREG del MNLA per separarsi dal Mali, dalla fame, dagli islamisti

Articolo inviato al blog  di: mcc43 – Essere Tuareg del MNLA – Gheddafi e i Tuareg – Il Richelieu del deserto – Tuareg a Bamako – Il neo Presidente pro-guerra Essere  “Tuareg” del MNLA Chi sono i Tuareg? Circa un milione e mezzo di persone alle quali la politica internazionale ha cancellato l’identità colletiva frammentandola in cinque nazionalità (Mali, Algeria, […]

Read the full story

Posted in Spazio Lettori

Il mito dell’ universalità dei diritti umani

Articolo inviato al blog di: Gaspare Serra – PANTA REI – QUAL’E’ IL FONDAMENTO DEI DIRITTI DELL’UOMO?   “Confessiamo una buona volta a noi stessi che da quando l’umanità ha introdotto i diritti dell’uomo, si fa una vita da cani…” (Karl Kraus)   La “Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo” (cd. Dudu) del 1948 enuncia una lunga serie di diritti. Ciò […]

Read the full story

Posted in Spazio Lettori

Libia Anno Uno: chi balla e chi spara

Articolo inviato al blog di: mcc43 Il governo libico non ha lanciato un suo programma ufficiale di festeggiamenti. Solo iniziative delle autorità locali per il primo compleanno della “nuova” Libia. L’immagine è macchiata  dalla pubblicazione del rapporto di Amnesty. Un rapporto colpevolmente tardivo, per questo  significativa sconfessione della “democraticità” attribuita a scatola chiusa al composito clan del Consiglio Nazionale di […]

Read the full story

Posted in Spazio Lettori

I moderni tagliatori di teste

di: Manlio Dinuccci Come dono emblematico della rinnovata «amicizia italo-libica», ad opera dei nuovi governi dei due paesi, il premier Mario Monti ha riportato in Libia la testa di Domitilla, che qualcuno aveva rubato vent’anni fa decapitando un’antica statua. Di teste tagliate, Monti in effetti se ne intende. Prima di ricevere l’investitura dal presidente Napolitano, […]

Read the full story

Posted in MainStream

Perché agli USA serve una grande guerra

di: Viktor Burbaki Attualmente ci troviamo nel mezzo d’una fase di turbolenza del ciclo evolutivo mondiale, cominciata negli anni ’80 e destinata a terminare per la metà del XXI secolo. Nel corso di tale processo, gli USA stanno evidentemente perdendo il loro status di superpotenza… Stime fornite dagli esperti dell’Accademia Russa delle Scienze mostrano che l’attuale […]

Read the full story

Posted in Il Politico

La sovranità passa anche per i social network

di: Matteo Guinness Da quando l’Onu ha perso definitivamente significato e capacità di azione (se l’abbia mai avute è un discorso che ci porterebbe troppo lontano), ossia -per indicare un evento simbolico- dalla guerra in Jugoslavia lasciata in gestione alla NATO, si è cominciato ad affermare che la “mission” delle Nazioni Unite sarebbe la “tutela dei […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Libia: un video-linciaggio per distrarre dalla pista Clinton-Goldman Sachs

Si può anche prescindere dalla questione della autenticità o meno dei video del linciaggio di Gheddafi, per constatare che la scelta della NATO di spettacolarizzare la morte di Gheddafi, rivela decisamente il carattere di una PSYOP (Psychological Operation), cioè di un atto di guerra psicologica. Al Jazeera, l’emittente dell’emiro del Qatar, ha assunto decisamente il […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Hillary Clinton ride e va alla conquista della Libia libera

Hillary Clinton ride e va alla conquista della Libia libera

“Venimmo, vedemmo, è  morto“. Hillary Clinton, Segretario di Stato Americano. Hillary Clinton alla conquista della Libia libera di: Manlio Dinucci Accolta all’aeroporto di Tripoli da una folla di miliziani al grido di «Allah akbar», la segretaria di stato Hillary Clinton si è detta «fiera di mettere piede sul suolo di una Libia libera». Quindi, dopo aver […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Il Grande Gioco africano

di: Manlio Dinucci Dopo che il «Protettore Unificato» ha demolito lo stato libico, con almeno 40mila bombe sganciate in oltre 10mila missioni di attacco, e fornito armi anche a gruppi islamici fino a ieri classificati come pericolosi terroristi, a Washington si dicono preoccupati che le armi dei depositi governativi finiscano «in mani sbagliate». Il Dipartimento di […]

Read the full story

Posted in MainStream

Occupy Wall Street e l’ “Autunno Americano”: è una “Rivoluzione Colorata”?

Occupy Wall Street e l’ “Autunno Americano”: è una “Rivoluzione Colorata”?

di: Michel Chossudovsky C’è un movimento di protesta popolare che si sta dispiegando in tutta l’America, comprendente persone di ogni ceto sociale, di tutte le età, consapevoli della necessità di un cambiamento sociale e impegnati a invertire la marea. La base di questo movimento rappresenta una risposta all’ “agenda di Wall Street” di frodi finanziarie e  manipolazione, servite per innescare la disoccupazione e la povertà in tutto il paese. Questo movimento costituisce, nella sua forma attuale, uno […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Il potere occulto della finanza

di: Oscar Strano Un virus chiamato democrazia, il male del novecento. Un batterio micidiale messo in circolazione dalla caduta dell’Unione Sovietica. I moralisti diranno che dalla caduta del muro si è avverato il sogno di libertà tanto desiderato, e dunque rispondo con una celebre frase di Friedrich Nietzsche, “non resta altro mezzo per rimettere in […]

Read the full story

Posted in Economia, Il Politico

Afghanistan:10 anni di guerra e occupazione … per il controllo della droga

Articolo inviato al blog di: Salvatore Santoru INFORMAZIONE CONSAPEVOLE Correva l’anno 2001  in Afghanistan . Le forze armate inglesi e statunitensi iniziarono a bombardare il paese dietro il paravento della “lotta al terrorismo”.Dieci anni sono passati e l’invasione(Usa/Uk e alleati)continua,civili continuano a morire sotto le bombe “umanitarie” della NATO,le nazioni imperialiste continuano ad incrementare le spese militari(a scapito di […]

Read the full story

Posted in Spazio Lettori

Ritorno a «Tripoli, bel suol d’amore…»

di: Manlio Dinucci Il 5 ottobre 1911, dopo due giorni di bombardamento navale, il primo contingente italiano sbarcò a Tripoli, iniziando l’occupazione coloniale della Libia che, proseguita e rafforzata dal fascismo, sarebbe durata trent’anni. E’ una pagina storica definitivamente chiusa? Non c’è quindi alcuna analogia tra la prima guerra di Libia e quella attuale? Certo, […]

Read the full story

Posted in Il Politico

La distruzione del tenore di vita di un paese: quello che la Libia aveva raggiunto, quello che è stato distrutto

di: Prof. Michel Chossudovsky “Non c’è domani” sotto una rivolta di Al Qaeda promossa dalla NATO . Mentre veniva insediato un governo di ribelli “pro-democrazia”, il paese è stato distrutto. Sullo sfondo della propaganda di guerra, le conquiste economiche e sociali della Libia nel corso degli ultimi venti anni sono state brutalmente rovesciate: La Giamahiria Araba Libica ha avuto un alto tenore di vita e un robusto apporto calorico pro capite giornaliero […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Palestina. Il riconoscimento inutile

di: Ferdinando Calda “Il popolo palestinese e la loro leadership affronteranno un momento molto difficile dopo la richiesta al Consiglio di sicurezza dell’Onu per il pieno riconoscimento dello Stato palestinese in base ai confini del 1967 con Gerusalemme est come sua capitale”. Le dichiarazioni rilasciate ieri dal presidente dell’Autorità nazionale palestinese, Mahmud Abbas, descrivono in […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Dieci anni dopo: Chi è Osama bin Laden?

di: Prof. Michel Chossudovsky L’articolo sottostante intitolato Chi è Osama bin Laden? è stato redatto l’11 settembre 2001 e pubblicato sul sito Global Research la sera del 12 settembre 2001. Da allora è apparso su numerosi siti web ed è uno degli articoli, riguardanti Osama bin Laden e Al Qaeda, più letti su Internet. Sin dal principio, l’obiettivo era quello di utilizzare l’ 11 / 9 come pretesto per l’avvio della prima fase della guerra in Medio Oriente, che […]

Read the full story

Posted in Il Politico

Il futuro della Libia secondo i piani della Nato

di: Manlio Dinucci Nella rappresentazione mediatica della guerra di Libia, dominano la scena i «ribelli», mentre la Nato è defilata dietro le quinte. Eppure è nella sua cabina di regia che è stata preparata e diretta la guerra e si decide il futuro assetto del paese. La missione della Nato è efficace e ancora necessaria, […]

Read the full story

Posted in MainStream

Demolizioni & Restauri Corp.

di: Manlio Dinucci C’è una società multinazionale che, nonostante la crisi, lavora a più non posso. Si occupa di demolizioni e restauri. Non di edifici, ma di interi stati. La casa madre è a Washington, dove nella White House risiede il Chief executive officer (Ceo), l’amministrazione delegato. I principali quartieri generali regionali si trovano a […]

Read the full story

Posted in MainStream

Sette punti sulla guerra contro la Libia

di: Domenico Losurdo Ormai persino i ciechi possono essere in grado di vedere e di capire quello che sta avvenendo in Libia: 1. E’ in atto una guerra promossa e scatenata dalla Nato. Tale verità finisce col filtrare sugli stessi organi di «informazione» borghesi. Su «La Stampa» del 25 agosto Lucia Annunziata scrive: è una guerra «tutta […]

Read the full story

Posted in Il Politico

E’ la Nato che conquista Tripoli

di: Manlio Dinucci Una foto pubblicata dal New York Times racconta, più di tante parole, ciò che sta avvenendo in Libia: mostra il corpo carbonizzato di un soldato dell’esercito governativo, accanto ai resti di un veicolo bruciato, con attorno tre giovani ribelli che lo guardano incuriositi. Sono loro a testimoniare che il soldato è stato […]

Read the full story

Posted in MainStream

Nato: prima, durante, dopo

di:  Maurizio Matteuzzi Forse per la vittoria finale non ci sarà neppure bisogno di aspettare il primo settembre. Che sarebbe (stata) una data dal forte potere simbolico: fu il primo settembre ’69 che il gruppo degli «Ufficiali liberi» guidato dal giovane colonnello Muammar Gheddafi lanciò il golpe indolore che avrebbe cacciato il putrido e corrotto regime di […]

Read the full story

Posted in MainStream

SeguiCori in tempesta

LEGGI ANCHE...

La Striscia brucia: ecco l'incendiario

[banner network="altervista" size="468X60" align="aligncenter" corners="rc:0"] di: Manlio Dinucci ...

Categorie

Ieri ero intelligente dunque volevo cambiare il mondo. Oggi sono saggio quindi sto cambiando me stesso
by Gialal al-Din Rumi, poeta e mistico persiano

Archivi